Che cos’è il giovedì grasso? Scopri la storia del Carnevale

giovedì grasso venezia festeggiamenti

Il Giovedì Grasso dà inizio ufficialmente al Carnevale di Venezia. I festeggiamenti in tutta Italia iniziano settimane prima ma è proprio Giovedì Grasso il giorno in cui che si aprono le porte del Carnevale.

Il termine Carnevale deriva dall’espressione “Carnem levare” ovvero la disposizione ecclesiastica di astenersi dal mangiare carne a partire dal primo giorno di Quaresima, che coincide con il giorno successivo alla fine del Carnevale, sino al Giovedì Santo prima della Pasqua. 

La città di Venezia è la regina indiscussa del carnevale Italiano. I festeggiamenti di Giovedì Grasso partono dalla famosissima Piazza San Marco con il Taglio della testa del Toro. Il Corteo della Compagnia l’Arte dei Mascareri porta ogni anno in scena il toro, i pani e i maiali a suon di musica. Si riunisce solitamente a San Giacometto a Rialto e percorre le vie della città mettendo in scena spettacoli itineranti, fino a San Marco.

Si tratta di un’antica rappresentazione nata per rievocare la vittoria della Serenissima contro Ulrico e i feudatari ribelli nel lontano 1162. In memoria del tentativo di insurrezione, i successori del Patriarca furono costretti ad inviare, ogni Giovedì Grasso di ogni anno, in dono al Doge in carica un toro, 12 pani e 12 porci ben pasciuti.

Ma questa è solo una teoria. Una spiegazione più religiosa vede l’appellativo Grasso come attribuito ai giorni di feste e balordi che precedono il periodo della Quaresima.

Scoperto ora il significato del Giovedì Grasso siete tutti invitatati al corteo che si tiene a Venezia, possibilmente in maschera. Se non ce l’hai non preoccuparti, leggi il mio articolo e scopri dove noleggiare il tuo costume per il carnevale di Venezia.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo utilizzando le icone qui sotto. A presto!