Francia con bambini: visita Nantes

nantes con bambini
imparare francese per viaggiare

Quando si pensa alla Francia per una vacanza con i bambini balza subito alla mente Parigi ma la Francia è tanto altro e oggi ti parlo di Nantes. Nantes è una città (ville) della Loira Atlantica che abbiamo visitato durante le festività di Natale perché qui si tiene uno dei mercatini natalizi (marchés de Noël) più belli del nord della Francia e le esperienze da fare con i bambini, anche in inverno (en hiver), non mancano. Partiamo con le info family-friendly di www.familycation.it, il family travel blog italiano che stai leggendo e che punta a scovare le attrazioni, strutture e gite più a misura di bimbo del mondo (du monde).

DOVE DORMIRE A NANTES CON BAMBINI

viaggi con bambini

Se non mi conosci sono Deborah, l’anima di questo blog. Per le nostre vacanze cerco sempre strutture che facciano sentire me e la mia famiglia a casa. Anche questa volta sono felice della mia scelta perché ho prenotato (j’ai réservé) un hotel in una zona centrale e comodissima sia per visitare Nantes a piedi. Ma anche con i mezzi pubblici visto che la fermata è a due passi (à deux pas) dall’hotel. Attenzione, attenzione! Durante il weekend i mezzi pubblici a Nantes sono sempre gratuiti. Ma torniamo a noi. Abbiamo pernottato qui, all’Ibis Style Nantes Centre Gare, per le seguenti ragioni (oltre alla posizione strategica):

  • Hotel nuovo, molto bello e super colorato;
  • Spazi in comune super family-friendly: seggiolone (chaise haute) a colazione, piccola area bimbi con giochi e libri, water (cuvette) per i più piccoli e fasciatoio (table à langer) nei servigi igienici comuni;
  • Colazione ricca (petit déjeuner), sia dolce che salata;
  • Camere belle e abbastanza spaziose per gli standard francesi (letti molto comodi tranne la culla che aveva un materassino scarso);
  • Bagno con vasca (comodo per lavare Lucrezia, 7 mesi). Il bidet (bidet) non c’è. Ne qui ne altrove in Francia. Fatevene una ragione;
  • Ascensore (ascenseur) (mai dare per scontato che ci sia, mai!) e accessibilità con passeggino in ogni spazio;
  • A due passi da un supermercato (supermarché) , bar e ristoranti;
  • In area pedonale (i bambini possono giocare fuori senza rischiare di essere investiti).

Che tu decida di visitare Nantes o un’altra cittadina della Francia con i tuoi bambini tieniti comunque a memoria che la catena Ibis è ottima per le famiglie (familles).

dove dormire a nantes con bambini

COSA VEDERE A NANTES DURANTE IL PERIODO NATALIZIO

1. CASTELLO MEDIEVALE

castello dei duchi di bretagna nantes

Partiamo con la scoperta (découverte) di Nantes dal Castello dell’ultimo Duca di Bretagna, a un minuti a piedi dal nostro hotel. Alcuni lo considerano uno degli ultimi castelli della regione della Loira di Francia e sono certa che ai tuoi bambini piacerà. Non sapranno resistere al Paysage Glissé, un divertente scivolo alto 12 metri, con il quale si scende velocemente dal livello dei bastioni direttamente al fossato (occhio a non bruciarvi le cosce se lo fate in estate).

nantes con bambini

Fate il giro del parco che circonda il fossato (douves), poi salite nel cortile del castello che sorse qui nel 1200. Prendete le scalinate per arrivare sui bastioni e ammirare Nantes dall’alto (e le coloratissime case medievali). Se avete passeggini (poussettes), salite in ascensore (si trova a destra della doppia scala che si affaccia sul cortile interno del castello, sul retro). Potete visitare anche gli interni del castello che ospita il Museo della storia della città di Nantes. Noi non siamo entrati, abbiamo preferito concentrarci su altro. Se volete scoprire più sulla storia di questo castello cliccate qui.

Di fronte al castello, verso la strada aperta al traffico stradale, trovate il Miroir de l’eau, uno specchio d’acqua dove poter scattare foto particolari del castello. Fermatevi con i bimbi a giocare al parco giochi di Nantes Aire de Jeux de Kinya Maruyama, che ha un bellissimo scivolo (toboggan) dragone.

2. CENTRO STORICO DI NANTES : LOCALI E SHOPPING

Terminata la visita del castello imboccate il ponte levatoio (pont-levis) e addentratevi nel centro storico di Nantes. Sarà molto facile raggiungere i punti di interesse più famosi di Nantes grazie alla Ligne Vert, una semplicissima linea verde dipinta sul selciato (pavé) della città che porta alla scoperta delle maggiori attrazioni di Nantes. Non è bello vagare ‘alla cieca’ senza bisogno di consultare lo smartphone? Iniziate la passeggiata (promenade/balade), godetevi i locali tipici che a Natale sono ricchi di decorazioni e fate un po’ di shopping di qualità. A Nantes ho trovato dei negozi veramente particolari, autentici, con proposte di qualità. In pieno centro troverete anche il più commerciale e conosciuto centro commerciale Galeries Lafayette. Le Galeries non sono grandi e belle come quelle di Parigi ma la vetrina animata natalizia stupisce sempre. Se viaggiate con neonati (nourrissons) come noi, qui troverete una nursery con fasciatoio.

3. PLACE ROYALE, I MERCATINI NATALIZI E UN GIRO SUL CAROUSEL DAVANTI A SAN NICOLA

mercatino di natale nantes

Continuate a percorrere la via principale (ma ogni tanto fate deviazioni (détours) nelle vie laterali del centro storico di Nantes per scoprire scorci molto carini) sino ad arrivare a Place Royale, dove si tengono i tradizionali mercatini di Natale. Attorno alla Fontaine de la Loire ci sono tantissime casette che stuzzicano i 5 sensi con pezzi di artigianato locale (artisanat local) e gastronomia tipica. Quale street food provare a Nantes se siete in Francia con i bambini?

  • la raclette, formaggio fuso che di solito i bimbi adorano;
  • le ostriche, tipiche di questa zona (ma direi adult only);
  • tazze fumanti di cioccolata calda a gogo;
  • Il Muscadet (AOC), un vino bianco (vin blanc) nantese molto delicato.

Non perdetevi la vicina Basilica di San Nicola, di fronte alla quale a Natale c’è un tradizionale carosello che a fa tanto spirito del Natale.

nantes a natale

4. PASSAGE POMMERAYE: UN TUFFO NEL PASSATO, DOVE NACQUERO LE VETRINE

Proseguite sempre dritto e poi fate una piccola deviazione sulla sinistra (sur la gauche). Vedete quell’arco con delle magnifiche decorazioni? Vi porta in uno dei tipici passages couverts francesi. Luci, sfarzo, decorazioni uniche. Parlo del Passage Pommeraye, dove sono nate le prime vetrine (vitrines) a Nantes. Noi lo diamo per scontato ma prima di questa galleria i negozi non avevano vetrine, esponevano i loro prodotti fuori, in strada. Per gli amanti di Harry Potter qui c’è uno store molto interessante. Imperdibile anche la Maison Larnicol per fare incetta di cioccolato. Vi ho già mostrato questo passage su Instagram parlandovi anche di una curiosità (curiosité) molto interessante. Vi siete mai chiesti (vous êtes-vous déjà demandé) quando sono nate le vetrine?

5. PLACE GRASLIN E MUSEO STORIA NATURALE

Tornati sulla via principale e proseguendo ancora dritto arriverete a Place Graslin. Qui vi si affaccia il Teatro Graslin e uno dei ristoranti dove dovete assolutamente mangiare (où vous devez absolument manger). Ma ve ne parlo alla sezione DOVE MANGIARE A NANTES. Salite sulla giostra natalizia con i vostri bambini e ammirate Nantes da un’altra prospettiva (sous un autre angle). Ps. Normalmente la giostra che trovate qui è di fattura italiana, prodotta nel distretto della giostra veneto.

nantes a natale

Proseguendo ancora dritto (vi ho detto che è facile girare Nantes a piedi (à pied), è praticamente impossibile perdersi) trovate il Museo di Storia Naturale che ci è piaciuto tantissimo. Non è grande come il MUSE di Trento o quelli di Londra o New York ma merita una visita. Anche solo per la mastodontica balenottera!

Una parte del museo non è visitabile con il passeggino perché ci sono le scale (échelles) quindi se avete neonati con voi meglio il marsupio o la fascia porta bebè (porte-bebé). Ma, altolà. Se non lo avete, non preoccupatevi. All’ingresso lo noleggiano gratuitamente (gratuitement). All’interno del museo c’è uno spazio dove concludere la visita giocando, colorando e leggendo un po’ quello che si è scoperto in quest’avventura.

cosa fare in francia con bambini

6. MEMORALIE DELLA SCHIAVITU’: UN PEZZO DI STORIA BUIA DELLA FRANCIA DA RACCONTARE AI TUOI BAMBINI

Nantes è una cittadina portuale che deve, tristemente (malheuresement), la sua fama di capitale negriera della Francia. Da qui le navi partivano per fare questa triangolazione. Si caricavano in Francia con cibo (aliments) e tessuti (tissus), che venivano scambiati in Africa con gli schiavi. Gli schiavi, poi, venivano condotti e venduti nelle Americhe. Qui le navi (navires) venivano caricate di denari, cacao, canna da zucchero (canne à sucre) e altri beni che servivano ai Paesi europei. Per questo, a Nantes è visitabile il memoriale della schiavitù, un percorso sotterraneo (parcour souuterrain) che racconta questa storia buia (histoire sombre). Credo che sia importante portare i bambini in questo posto e spiegargli quanto è importante il rispetto per gli altri (respect des autres). Vabbè, torniamo a Nantes, questa città che io consiglio di visitare per chi vuole scoprire una Francia diversa con i propri bambini (avec ses enfants).

memoriale della schiavitù nantes

7. LES MACHINES DE L’ILE: UNO DEI LUOGHI IMPERDIBILI DA VISITARE IN FRANCIA CON I BAMBINI.

Noi siamo venuti a Nantes perché una cosa mi aveva colpito. Il progetto de Les Machines de l’Ile. Attraversando il ponte di fronte al memoriale della schiavitù, si arriva agli ex cantieri navali di Nantes. Una zona industriale, dismessa (désaffectée) e vecchia che è diventata una chicca (perle) per le famiglie. Qui c’è un meraviglioso centro di ingegneria, fantasia e magia (magie). Qui, infatti, potrete.

  • salire su un gigantesco elefante meccatronico (mécatronique), 12 metri di bestione che porta i turisti a spasso per il quartiere e li rinfresca spruzzandogli addosso acqua dalla proboscide. Ludovico si è divertito come un matto!
  • salire su una giostra unica nel suo essere: il Carousel de Monde. Immaginatevi un carosello (manège) alto ben 25 mt dove cavalcare mostri marini (monstres marins) e creature mitologiche meccatronici.
  • rimanere a bocca aperta nella Galerie des Machines. I bambini (ma forse più voim genitori) rimarranno senza parole nel vedere e, magari, salire e comandare il ragno gigante. Guardate un po’ qui sotto che opere d’arte. Un connubio tra il genio di Leonardo Da Vinci e Vernes, l’autore de Il Viaggio al centro della terra che è nato proprio qui, a Nantes. Attenzione, la Galerie des Machines non è visitabile con il passeggino quindi se avete bimbi molto piccoli vi consiglio il marsupio porta bebè. Io mi trovo benissimo con Manduca, l’ho strausato sia con Ludovico che con Lucrezia.
cosa fare a nantes con bambini

DOVE MANGIARE CON BAMBINI A NANTES: LA FRANCIA A MISURA DI BAMBINO

  • Magmaa Food Hall, nella zona degli ex quartieri navali. Si tratta di una food court super kid-friendly dove provare varie cucine del mondo. C’è una bellissima area bimbi e lo staff è super disponibile per scaldarvi latte e pappe (basta alzare la mano e il personale viene a chiedervi di cosa avete bisogno). Non si può prenotare o riservare tavoli (réserver tables). Seggioloni disponibili.
  • La Cigale, in pieno centro storico a Nantes, di fronte al Teatro Graslin. Questo non è un ristorante ma un’opera d’arte di Art Nouveau, progettata dall’architetto ceramista Émile Libaudière. I bambini sono ben accetti, hanno persino un menù degustazione per loro. Non le solite patatine fritte (frites) e cotolette. Seggiolone disponibile.
  • Amour de Pomme de Terre, sempre in centro e vicino alle Galeries Lafayette. Il posto dentro è meraviglioso e il menù tipico è super top. Ordinate il menù bimbi con il pollo (poulet) e i bimbi se lo cucineranno da soli sulla piastra ollare. Seggiolone disponibile.
dove mangiare a nantes con bambini
la cigale nantes
cosa mangiare a nantes

QUANTI GIORNI SERVONO PER VISITARE NANTES DURANTE LE FESTE DI NATALE

Due, massimo tre giorni sono sufficienti per arrivare in Francia con il berrettino di Babbo Natale e scoprire questa cittadina con i bambini. Nantes è una città molto piovosa (pluvieuse) quindi partite equipaggiati, mi raccomando. Per risparmiare qualche soldino potrebbe essere interessante acquistare la Nantes City Card che include mezzi di trasporto, musei e tanto altro. Ricordo che a Nantes nel weekend i mezzi pubblici sono gratuiti.

FRANCIA CON BAMBINI: COME RAGGIUNGERE NANTES DALL’ITALIA

Nantes è collegata dall’Italia con voli diretti, anche low cost, che partono da diversi aeroporti italiani (aéroports italiens). Noi siamo partiti con Volotea dall’aeroporto di Bergamo Orio al Serio. In due adulti + 2 bambini abbiamo speso in totale 200 euro per andata e ritorno (con un bagaglio da 10kg a testa!). Interessante vero? Ho trovato questo volo (j’ai trouvé un vol) non a caso, ma perché sono un travel designer. Posso trovare voli così convenienti anche per te, basta scegliere uno dei miei pacchetti di consulenza. Comunque, se partite dall’aeroporto di Bergamo e cercate un parcheggio auto (parking) consultate Parkos che vi compara i prezzi dei vari parcheggi. Così troverete quello migliore e più conveniente per voi.

come raggiungere nantes dall'italia

COME RAGGIUNGERE IL CENTRO DI NANTES DALL’AEROPORTO

L’aeroporto di Nantes è praticamente in centro, dista infatti solo una ventina di minuti di auto dalla città. Altra ragione per cui Nantes è una meta super comoda da visitare quando si ha a disposizione poco tempo. L’aeroporto è collegato al centro tramite l’air shuttle Naolib. La navetta che parte dall’aeroporto di Nantes vi porta a 10 euro a testa in questi punti in centro: Hôtel Dieu, Cité des Congrès et gare SNCF. Qui potete consultare gli orari di partenza.

Se siete in quattro o più o viaggiate in orari non coperti dal servizio vi consiglio di chiamare un taxi che vi costerà circa 35euro (il costo finale dipende dal traffico (trafic) e dal conseguente tassametro, non c’è una tariffa fissa).

francia con bambini

Cosa ne dici, hai scoperto una nuova località della Francia che merita di essere vissuta con i tuoi bambini? E allora condividi questo articolo di familycation sui tuoi social! E prima di partire per un qualsiasi viaggio ricordati di stipulare una polizza che ti tuteli in caso di annullamento, perdita bagaglio (perte de bagage), malattie e altri imprevisti. In quanto lettore di Familycation hai diritto ad uno sconto di dieci euro a persona acquistando l’assicurazione viaggio tramite il banner sotto.

L’articolo contiene link di affiliazione.

migliore assicurazione viaggio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.