Viaggio negli Stati Uniti: 10 cose da sapere

viaggio negli stati uniti
lezioni inglese per viaggiare

Scopri dieci cose da sapere prima di un viaggio negli Stati Uniti e organizza il tuo on the road alla scoperta del continente americano.

1. NON AVERE IL BRACCINO CORTO, PAGA LE MANCE!

Quello della mancia (tip) è un costume americano radicato, anzi, essenziale. Per noi italiani non ha senso ma gli americani che lavorano nei servizi contano sulle mance come principale fonte di reddito (source of income). Ebbene sì, i salari (salaries) sono bassissimi e senza mance difficilmente alcune persone potrebbero avere un reddito decente.

Spesso le mance sono già incluse nel conto del ristorante o bar alla voce ‘service o gratuity’ e di solito è pari ad un importo circa del 15%. Altre volte le mance non sono incluse quindi vi consiglio caldamente di lasciarla considerando questa percentuale. Anche il facchino (bellhop) in hotel si aspetterà una mancia ma ve la potete cavare con un paio di dollari (a couple of bucks) a valigia.

mancia stati uniti

2. LE PRESE ELETTRICHE SONO DIVERSE RISPETTO A QUELLE ITALIANE

Per ricaricare il tuo smartphone e i vari device elettronici ti servirà un adattatore (adapter/adaptor), considerato che le prese di corrente americane non sono come le nostre. Le prese (sockets) americane hanno due uscite parallele di tipo lamellare molto sottili e anche se assomigliano a quelle britanniche vi assicuro che non lo sono.
Comprate l’adattatore in Italia, nei negozi oppure online, perché in aeroporto o negli Stati Uniti costerà di più (will cost more).

3. IN CASO DI EMERGENZA DEVI SAPERE CHE

in America ti basta comporre il 911. Spero non dovrai mai utilizzarlo durante il tuo viaggio negli Stati Uniti ma meglio essere previdenti. Si tratta del numero unico di emergenza (emergency number) che ti collegherà ad una centrale operativa in grado di localizzare le chiamate e gestire qualsiasi richiesta di soccorso (distress call).

4. FARMACI SEMPRE A DISPOSIZIONE

Se hai dimenticato i tuoi farmaci non disperare. Le farmacie americane, i cosiddetti drugstore, sono negozi generalisti, spesso aperti 24h/24, diffuse in ogni cittadina e paese sperduto d’America (beh, non proprio dappertutto, nelle città fantasma come Calico non ne troverai).
Le catene più importanti che troverai in giro per gli States sono la CSV Pharmacy, Walgreens e la Duane Reade ma ci sono tanti drugstore a gestione indipendente.

I farmaci generici (generic drug), quelli acquistabili senza ricetta (without prescription, non dite recipe perché è la ricetta culinaria), sono esposti a scaffale (on the shelf). Al banco dei farmacisti (pharmacists) troverai invece i farmaci che richiedono la ricetta medica. Attenzione, le ricette italiane non hanno alcun valore in America.

Se dovessi aver bisogno di farmaci con prescrizione medica sarà necessario farti visitare da medico che ti prescriva quanto necessario (what is necessary). La visita (medical examination, il termine visit si utilizza piuttosto per l’incontro con amici) avrà dei costi e proprio per questo passo al punto successivo, cosa fondamentale da sapere prima di un viaggio negli Stati Uniti.

5. SE NON VUOI ROVINARTI LA VITA STIPULA UNA POLIZZA SANITARIA

pianificare on the road usa

Stipulare una polizza sanitaria prima di un viaggio negli USA è imprescindibile. Gli Stati Uniti hanno un’ottimo sistema sanitario ma, a differenza di quello italiano ed europeo, è a pagamento. I costi sono molto elevati anche per le cure e gli infortuni più banali. Noi abbiamo stipulato la Polizza Viaggio Columbus che è gratis per i bambini fino ai 18 anni.

6. FARE RIFORNIMENTO NON E’ COME IN ITALIA

Durante il mio on the road ho visto cose che voi umani…lasciamo perdere! Per evitare figuracce (se non peggio come danni alla pompa di rifornimento) vi consiglio di leggere questo articolo dove ti spiego come fare benzina durante il vostro viaggio negli Stati Uniti.

Si tratta di una buona occasione anche per scoprire tante curiosità e imparare anche il lessico che ti servirà quando ti troverai in una gas station (distributore di benzina). Verifica di avere il serbatoio bello pieno quando visiterai luoghi impervi come la Death Valley.

A questo punto penso ti possa interessare anche questo articolo dove ti racconto in modo molto semplice le cose da sapere per guidare negli Usa.

7. SENZA L’ ESTA NON ENTRI

Non si può entrare liberamente negli Stati Uniti, neppure per turismo. Prima di partire per il tuo viaggio negli Stati Uniti è obbligatorio richiedere l’Esta, un’autorizzazione di viaggio digitale. Il costo dell’Esta è di 39,95 € a persona e va richiesto e pagato a questo sito. Dal momento del rilascio, l’ESTA è valido per due anni e puoi recarti negli Stati Uniti d’America per un numero illimitato di volte. Attenzione però, ogni soggiorno turistico negli Stati Uniti può durare al massimo 90 giorni. Non esiste un ESTA speciale per i minorenni, è esattamente lo stesso degli adulti.

8. OCCHIO ALLE PORZIONI DEI RISTORANTI

A meno che tu abbia la ‘famona’ (come la chiamo io), ti sconsiglio di ordinare due portate in un ristorante americano. Nei tipici ristoranti (restaurants) o tavole calde (diners) americani (nelle foto sotto siamo nel famoso Mr. D’Z lungo la Route 66) la tendenza è quello di piatti unici con porzioni veramente importanti.

Credo troverai utile questi articoli dove ti racconto come ordinare al ristorante e dove imparerai il lessico in lingua inglese a tema food & drink. Spesso nei menù viene proposta la half portion (mezza porzione) ed è quella che ti consiglio soprattutto nei primi giorni del tuo viaggio negli Stati Uniti. In questo modo capirai come ‘tararti’ per i giorni successivi (following days). Se ti accorgi di aver ordinato troppo cibo (ordered too much food) e non riesci a finire il piatto richiedi la…

mr. d'z route 66
viaggio negli stati uniti

9. DOGGY BAG

In Italia molti provano ancora imbarazzo all’idea di portare a casa gli avanzi (leftover) del ristorante ma negli Usa è una consuetudine radicata. Tendenzialmente saranno gli stessi camerieri (waiters) a chiederti se vuoi la Doggy bag per portare a casa il cibo avanzato. La Doggy Bag nacque durante la Seconda Guerra Mondiale a San Francisco (ecco qui un itinerario per visitare San Francisco in tre giorni ) quando, a causa della scarsità di cibo, gli avanzi delle cene venivano portati a casa per gli animali domestici (pets). O meglio (or rather), questo era quello ci si faceva credere perché nella realtà anche chi non aveva un cane si portava a casa il cibo avanzato. Oltre al cibo, il cameriere potrebbe chiederti se desideri portare a casa anche il vino (wine) avanzato se non sei riuscito a finire la bottiglia.

10. L’ACQUA E’ GRATIS

Gli States come il Messico sono uno di quegli Stati al mondo dove l’acqua in bottiglia costa di più delle bibite come la Coca Cola. E da qui si capisce il fenomeno di obesità che sta affliggendo il Paese. Ma mentre l’acqua in bottiglia si paga, nei ristoranti ti verrà fornita gratis l’acqua in brocche, normalmente con ghiaccio (se non lo vuoi richiedila without ice please). L’ acqua è potabile (the water is drinkable), anche per gli stranieri, ti assicuro che non ti farà venire problemi intestinali (bowel problems) come potrebbe succedere in Africa.

Per quanto riguarda il gusto dell’acquabeh, dipende dove la bevi. Può avere un retrogusto (aftertaste) più o meno forte di cloro (chlorine). Se vuoi ordinare l’acqua in bottiglia chiedi still water (acqua naturale) o sparkling water (acqua gasata), mentre se vuoi quella gratis da rubinetto chiedi la tap (rubinetto) water.

viaggio stati uniti

Pronto per partire per il tuo viaggio negli Stati Uniti? Se hai scoperto abitudini e curiosità nuove sugli USA condividi l’articolo utilizzando i pulsanti qui sotto. Grazie!

https://www.booking.com/hotel/it/affittimoderni-isola-rossa-ulivi.en.html?aid=7911360&no_rooms=1&group_adults=2